Cosmetici low-cost: perché sceglierli?

Meglio i cosmetici low-cost o quelli high-cost? “… Quante volte ti sei posta questa domanda? Beh, sicuramente è una domanda lecita da farsi, ma la risposta non ha una verità assoluta.

Ad ogni modo, spesso le persone tendono a pensare che i cosmetici economici abbiano una qualità inferiore a quelli più cari. Io, personalmente, credo che questo sia ormai diventato solo un luogo comune e che la qualità di un cosmetico non derivi assolutamente dal suo prezzo. Anche per questa mia convinzione, nasce appunto, My Beauty in Pink, lo spazio dedicato ad un tipo di bellezza e cosmetica economicaaccessibile, alla portata di tutti, semplicemente LOW-COST!


Cosmetici low-cost: perché sceglierli?

Nelle CHIACCHERE-IN PINK di oggi, come avrai capito parliamo proprio del perché scegliere i cosmetici low-cost piuttosto che quelli di lusso e del motivo per cui spesso certi prodotti hanno dei prezzi davvero esagerati.

Il prodotto giusto per te è quello che risponde alle tue esigenze

Quando ti ho elencato gli 8 consigli per diventare costante nella skincare routine, al primo punto ho messo: “scegli il prodotto giusto per te“. Infatti, questa è la cosa che devi tenere sempre di conto, per qualsiasi cosmetico.

Ma bisogna pensare che un’esigenza potrebbe essere anche quella di non spendere cifre assurde per i propri prodotti di bellezza. Il prezzo di un prodotto non deve, di certo, diventare una fissazione, ma trovare un buon cosmetico con un costo accessibile è qualcosa che può aiutarti a non svuotare letteralmente il portafogli per la tua beauty routine. Tanto è vero che nel mondo della cosmesi, oramai, esistono numerosi prodotti per tutte le fasce di prezzo e con caratteristiche adatte ad ogni tipo di pelle; quindi, trovare un ottimo prodotto con anche un buon prezzo non è per niente difficile!

In commercio esistono numerosi cosmetici low-cost con un'ottima qualità. Trova quello adatto a te!

Certo, come in tutte le cose, potremmo imbatterci anche in delle delusioni, ma questo credimi, può capitarti anche con un cosmetico di lusso rinomato, specialmente se non è adatto a te e ai tuoi bisogni.

Dunque, ricorda sempre che il prodotto giusto per te, non lo fa né il prezzo né la marca costosa e potresti scoprire prodotti molto validi tra quelli di fascia economica. Se poi, vuoi avere una maggiore sicurezza su cosa andare ad acquistare, puoi informarti prima dell’acquisto tramite delle recensioni e pareri, così da avere le idee ancora più chiare.

#NOTA → Su My Beauty in Pink, trovi una categoria dedicata interamente alle → RECENSIONI DI PRODOTTI

Da cosa dipende il prezzo di un cosmetico?

Per capire ancora meglio l’argomento di oggi, direi di partire dalle basi e vedere come nasce il prezzo di un cosmetico, capendo quali sono i componenti da tenere in considerazione.

Come nasce il prezzo di un cosmetico?

Materie prime utilizzate

Ogni ingrediente utilizzato ha un costo ed alcuni hanno un prezzo maggiore rispetto ad altri. Infatti, scegliere degli attivi costosi e innovativi, anziché materie prime facilmente reperibili e usate regolarmente, può gravare di molto sul costo definitivo del prodotto.

Preparazione e lavorazione

Progettare, personalizzare e produrre un cosmetico richiede studi specifici e molto tempo. Formule più complesse faranno salire il prezzo finale perché le caratteristiche di quel prodotto specifico saranno studiate per renderlo assolutamente performante. Non solo la formula influirà sul costo del prodotto ma anche il packaging. Il tipo di materiale scelto e la grafica distintiva di un determinato brand hanno bisogno dell’intervento di professionisti qualificati, perciò più saranno accurati e particolari, più il prezzo del prodotto aumenterà.

Pubblicità

Un altro fattore da tenere in considerazione per il costo di un prodotto sono gli investimenti pubblicitari. Quando si fa pubblicità ad un cosmetico si possono giocare molte carte, tra cui optare per dei testimonial. Brand di lusso, come ad esempio Chanel, Giorgio Armani, Dior e tanti altri sceglieranno testimonial famosi, quindi il costo non potrà certo essere modesto!

Distribuzione

Il prezzo di un cosmetico dipende anche dal canale di distribuzione e di vendita. Ad esempio, i cosmetici venduti in Farmacia non avranno lo stesso prezzo dei prodotti venduti nella Grande Distribuzione. Questo può derivare sempre dalle materie prime scelte e dall’utilizzo di attivi più avanzati nati da studi scientifici. Infatti, in Farmacia, si parla di dermocosmesi, dove il prefisso dermo serve proprio a marcare la differenza tra la vendita di un cosmetico in Farmacia rispetto alla vendita in altri canali.

I cosmetici di lusso valgono davvero quello che costano?

Se vuoi capire se un prodotto è davvero valido o meno soffermati sull’INCI. Infatti, la lista degli ingredienti sarà l’unica arma a tua disposizione per comprendere realmente se quel prodotto è adatto a te e a quello che vuoi e non di certo il prezzo elevato.

L’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è una denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti presenti all’interno di un prodotto cosmetico.

Fonte: Wikipedia
INCI

Grazie alla lettura dell’INCI, potrai capire realmente se quel cosmetico contiene degli attivi funzionali per la tua tipologia di pelle, se fa parte di una cosmetica naturale, biologica o tradizionale e non meno importante, anche se sono presenti ingredienti a cui sei allergica.

Fattori che influenzano il costo di acquisto

Detto questo, come detto in precedenza, i fattori che influenzano il costo di un cosmetico sono numerosi, ma c’è da evidenziare il fatto che, spesso, i brand di lusso potrebbero ingigantire il “tutto” solo per il fatto che hanno una gran fama. Un esempio concreto è quello, appunto, di valersi di personaggi famosi per pubblicizzare i propri prodotti e linee.

Parlare tanto e bene di un determinato prodotto non significa che sia la manna dal cielo!

Un’altra cosa a cui dobbiamo prestare attenzione è l’utilizzo di ingredienti lussuosi o dai nomi particolari che però non sono per forza sinonimo di qualità. Anzi, potrebbero servire solo a discolparsi del costo spropositato. Pertanto, l’importante è capire se quella determinata materia prima utilizzata, oltre ad essere molto costosa, in realtà, porti dei reali benefici alla nostra pelle.

L’altro fattore che condiziona il valore di un cosmetico è il packaging. Ovviamente, avere più imballaggi e il tipo di materiale usato contribuiscono ad aumentare o diminuire il costo di acquisto. Di solito, i brand high-cost scelgono packaging più eleganti, definiti e ricercati, utilizzando anche materiali più costosi rispetto a marchi low-cost che preferiscono la semplicità e la convenienza.

Quindi, alla domanda se i cosmetici di lusso valgono davvero quello che costano, la risposta più giusta è: dipende.

Con il presupposto di avere ottime formule, essere veramente validi e piacevoli nell’utilizzo potrebbero essere sicuramente la scelta più giusta da fare, ma a volte pagare tanto un prodotto non ha senso se si può averne uno con le stesse o anche migliori caratteristiche ad un prezzo più basso.

Perché scegliere i cosmetici low-cost?

I motivi principali per cui possiamo decidere di rivolgerci ad una cosmetica low-cost, quindi, possono essere svariati e soprattutto personali.

In ogni caso, il primo in assoluto è sicuramente avere un budget limitato. Se non puoi e non vuoi spendere cifre elevate per la tua routine di bellezza orientarsi verso una cosmesi economica è l’opzione da scegliere.

L’altro motivo è se vuoi toglierti qualche sfizio in più. Se ti piace testare sempre nuovi prodotti, avere una vasta gamma di prodotti e colori, in caso del make up, scegliere dei cosmetici low-cost ti darà la possibilità di provarne di più.

Infine, se hai appena iniziato a prenderti cura di te, prediligere prodotti economici e facilmente reperibili potrebbe essere la scelta vincente. Questo perché soprattutto quando siamo all’inizio e non sappiamo bene dove indirizzare i nostri acquisti potremmo sbagliare facilmente. Se dovessi scegliere un prodotto che non risponde alle tue aspettative ma con un prezzo contenuto la delusione sarà minore rispetto ad un prodotto pagato parecchi soldi.

Le ragioni per cui io stessa scelgo cosmetici low-cost per la mia beauty routine sono i primi due che ti ho descritto. Sono una persona che ama sperimentare ed avere più scelta di prodotti, quindi non potrei permettermi di pagare cifre altissime per i miei cosmetici. Questo, però, non significa che scelgo prodotti che scarseggiano di qualità, perché in tutti i casi è la prima cosa che ci deve interessare.

Considerazioni finali

E’ necessario precisare che il concetto di cosmetico costoso è molto personale. Una persona può arrivare a spendere anche 100 € per un prodotto beauty e non avere problemi mentre per un’altra, pagare 30 € potrebbe essere già moltissimo.

Infatti, nonostante il mondo della bellezza sia la mia passione, sinceramente, anch’io non riesco a concepire il fatto di pagare cifre folli per dei cosmetici.

Con questo, ognuno è libero di fare come vuole e rivolgersi al tipo di cosmetica che ritiene più adatta a se. Tuttavia, ad oggi, penso che ci siano moltissimi brand che propongono dei cosmetici low-cost e accessibili con un’ottima qualità e per tutte le necessità, di conseguenza risulta davvero difficile non riconoscerlo.

In ogni caso, se già ti stai chiedendo quali sono questi marchi, non ti preoccupare, avremo modo sicuramente di parlarne in articoli dedicati.

#TIP → Per valutare un cosmetico, oltre alla lettura dell'INCI, informati sull'Azienda che lo produce, sulla sua storia e sulla sua filosofia. Questo, ti aiuterà a farti un'idea ancora più precisa.

Ebbene, siamo arrivati alla fine di questa lunga chiaccherata. Questo articolo, vuole essere uno spunto di riflessione e perché no, anche di discussione.
Quindi, ti chiedo: tu scegli cosmetici low-cost o prediligi quelli high-cost? 
Martina - My Beauty in Pink - Bellezza e cosmetica low-cost
Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo ❤

4 commenti su “Cosmetici low-cost: perché sceglierli?”

  1. Ciao Martina,
    articolo interessante, soprattutto per il fatto che poni l’accento su quanto in realtà incida nome, packaging e pubblicità sui costi. Spesso discapito della reale qualità. Ti lancio, se posso, un’idea. Parleresti di cosmetici cruelty free?
    Trovo sia un argomento molto attuale e interessante, che ne pensi?
    Grazie e mille per i tuoi preziosi consigli
    A presto
    Emi

    1. Ciao Emi.
      Ti ringrazio, sono felice che tu lo abbia trovato interessante.
      La tua idea è fantastica, anzi, grazie per avermela lanciata! Lo farò sicuramente 💖 In effetti, è un argomento molto importante che avevo intenzione di toccare.
      A presto e Buona serata!

  2. Ciao Martina, articolo davvero interessante. Io sono la prima a dire che ho sempre considerato i prodotti low-cost come scadenti. Effettivamente ci sono tanti fattori che determinano il prezzo, soprattutto le pubblicità. Per quanto riguarda l’INCI lo avevo già sentito nominare ma non mi sono mai soffermata sul suo significato. Grazie mille per la tua spiegazione. Da oggi in poi guarderò diversamente questo tipo di prodotti e la loro qualità.
    Un bacio Jessy

    1. Buongiorno Jessy 💖
      Lo capisco, spesso si tende a pensare che se un prodotto costa poco la sua qualità è scarsa, ma non è sempre così.
      A volte può succedere, certo! Non tutte le ciambelle escono con il buco 🙈
      Per quanto riguarda l’INCI, approfondiremo l’argomento, così da renderlo ancora più chiaro, ma sicuramente è un fattore molto importante da tenere in considerazione.
      Come sempre, sono contenta di averti aiutato in qualche modo 🤗
      Un bacione, a presto 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *